Vai al contenuto

Menu

chi sono

Mattia Carmine Perciballi

Sono trascorsi molti anni da quando il 17 aprile del 1986 ho messo piede per la prima volta in un banco bar. L’emozione era forte e la paura di non sapere era tanta. Quel giorno stavo per diventare un imprenditore ma nulla mi faceva presagire che mi sarebbe piaciuto a tal punto da voler attingere dal pozzo della conoscenza così tante volte.

i primi shot

Gli anni passavano ed il mio desiderio di conoscenza aumentava. Mi staccavo di tanto in tanto dalla mia attività per andare a lavorare all’estero: la mia clientela diventava sempre più Internazionale e nonostante il mio buon livello Professionale nel preparare cocktail ed intrattenere i Clienti, mi resi conto che la conoscenza delle lingue era il mio punto debole.

Decisi quindi di andare a Londra, poi a Parigi, New York, San Diego, Barcellona, Caracas, Zacatecas, Sharm el Sheikh, Djerba: Stili di vita, cultura e differenti idiomi sono stati un accrescimento professionale non da poco, un bagaglio di esperienze ed emozioni che via via hanno fatto crescere l’uomo ed il barman di nome Mattia. Oggi posso dialogare tranquillamente in ben 4 lingue. 

importatore di
tendenze

Tra una stagione e l’altra tornavo alle mie attività in Italia, il locale che avevo aperto nell’86 e gli impegni presi con l’AEBS (Associazione Italiana Barman) per cui ho ricoperto diverse cariche: da vice fiduciario a Consigliere Nazionale e Docente per ben 18 anni.

L’esperienza maturata nell’insegnamento ha fatto sì che nel 2009, a Roma, ho avuto il piacere di fondare un’Accademia/Laboratorio per la Formazione dei Bartender, dando un nuovo impulso alla rinascita della Classic & Vintage Mixology a Roma e in Italia.

Ad oggi

Ricopro la carica di Consigliere Nazionale e membro della Commissione Didattica dell’A.B.I. Professional. Sono Critico e Giudice nelle competizioni di cocktail nazionali ed internazionali e docente in diverse accademie che svolgono Corsi e Master sulla Mixology e tecniche di Barchef sul territorio Italiano e all’estero.

Grande è la fortuna di colui che possiede una buona bottiglia e un buon amico.